Ed. motoria scuola primaria

Per le classi quinte della scuola primaria è introdotto l’insegnamento dell’educazione motoria dal settembre 2022.

E’ quanto stabilito in attuazione dell’articolo 1, comma 329 e ss., della legge 30 dicembre 2021, n.234. Per chi non ha tempo pieno saranno non più di due ore settimanali di insegnamento aggiuntive rispetto all’orario di cui all’articolo 4 del regolamento di cui al decreto del Presidente della Repubblica 20 marzo 2009, n. 89.  Chi è a tempo pieno manterrà l’orario abituale.

All’art. 1 del Decreto n.90/2022 è scritto che “Si accede all’insegnamento dell’educazione motoria nella scuola primaria a seguito del superamento di specifiche procedure concorsuali abilitanti. Possono partecipare alle procedure concorsuali i soggetti in possesso di laurea magistrale conseguita nella classe LM-67 « Scienze e tecniche delle attività motorie preventive e adattate» o nella classe LM-68 « Scienze e tecniche dello sport» o nella classe LM-47 « Organizzazione e gestione dei servizi per lo sport e le attività motorie» oppure di titoli di studio equiparati alle predette lauree magistrali ai sensi del decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca 9 luglio 2009, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 233 del 7 ottobre 2009, che abbiano, altresì, conseguito 24 crediti formativi universitari o accademici – CFU/CFA, acquisiti in forma curricolare, aggiuntiva o extra curricolare nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche”.

Ad oggi sembra che, in attesa del concorso, per questo insegnamento potrebbero inserirsi in GPS i docenti di A048 A049.

La Gilda rileva che con l’introduzione di una nuova figura sono necessarie anche misure idonee circa titoli, valutazione , programmi e organici.